Probabile che il lavoro in remoto sia qui per restare. Questo significa che le vendite di pc e portatili continueranno ad andare a gonfie vele. Se avete un minimo di dimestichezza potete montarne uno da voi oppure scegliere i componenti e poi farlo assemblare da un professionista, o ancora aggiornare quello che già avete, ammesso che non sia troppo datato. Di processori, schede madri, memorie e hard disk, parleremo in una delle prossime puntate. Stavolta ci fermiamo alle schede video, che ormai sono il cuore di un computer, considerando che si passa dallo streaming ai videogame, dalle videochiamate all’elaborazione di filmati e fotografie.

Una delle migliori è la GeForce Rtx 3070 della californiana Nvidia, appena arrivata sul mercato. Ha due sorelle maggiori, che però costano cifre stellari e sono sovrabbondanti per buona parte delle persone. Questa invece è relativamente piccola, ha un prezzo ancora umano (519 euro), e prestazioni pari a schede da oltre mille euro, come la Rtx 2080 del 2018. Dà il meglio con i videogame, in particolare quelli compatibili con la tecnologia ray tracing (da provare Minecraft), per la resa dei riflessi di luce e dell’illuminazione, specie se abbinata a schermi 2 o 4K che si spingono su frequenze di aggiornamento alte. Può fare praticamente tutto, compreso l’editing di video in 8K e gestire in scioltezza la realtà virtuale.

Se però volete spendere meno, c’è la Radeon Rx 5600 Xt della rivale Amd, che qui vedete nella versione venduta dalla Sapphire. Costa circa 300 euro e ha ovviamente prestazioni sensibilmente meno spinte. Ma questo non vuol dire che sia una scheda di basso livello. Se la cava mediamente bene su quasi tutti i fronti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui