Home Auto & Moto Le 20 fake news sull’auto elettrica

Le 20 fake news sull’auto elettrica

33
0

Troppe fake news sull’auto elettrica. Per questo Jaguar-Land Rover ha presentato la pubblicazione “Come combattere i No-Watt dell’auto”, un libricino illustrato di cinquanta pagine che vuole smascherare venti false notizie relative ai veicoli a batteria.

La fake news elencata al numero uno: “nessuno vuole le auto elettriche” è smentita dal manualetto con i numeri di mercato, che indicano come a livello mondiale si vendano più elettriche in una settimana oggi che nell’intero anno 2012. Chiude la pubblicazione la fake news numero venti: “per preservare le batterie bisogno ricaricarle sempre al 100% perdendo un sacco di tempo”. Il libricino risponde evidenziando come, al contrario, i costruttori consiglino la ricarica completa soltanto se ne ha realmente bisogno.

Particolarmente interessanti le false notizie numero quattro e cinque, relative alla presunta impossibilità di reperire l’energia necessaria alla ricarica, quando le auto elettriche saranno maggiormente diffuse, e al rischio di incendio delle batterie. Il libretto attinge ai dati ufficiali di Terna, società responsabile della trasmissione e della gestione dei flussi di energia elettrica in Italia, e ne deduce l’assoluta fattibilità della copertura energetica di un parco auto elettrico in crescita. Quanto agli incendi, la pubblicazione fa riferimento alle statistiche della National Fire Protection Association americana, autorità nel settore a livello mondiale, indicando un rischio di incendio di 64 volte inferiore per le elettriche rispetto alle auto con alimentazioni tradizionali.

Scorrendo la panoramica delle venti false notizie e delle relative spiegazioni ragionate, si trova risposta a gran parte dei punti più discussi del nuovo scenario energetico.

Con la presentazione della pubblicazione “Come combattere i No-Watt”, che nel titolo propone un’analogia tra chi si oppone alle auto elettriche e il movimento No-vax, la Jaguar Land Rover lancia il progetto E-ducation, destinato ai clienti dei due marchi che scelgono auto elettriche e ibride plug-in. Il progetto, presentato nella sede Aci di Milano, ha lo scopo di diffondere una corretta conoscenza delle tecnologie elettrificate e mira ad arrivare anche all’interno delle scuole.

“Il nostro gruppo – afferma Marco Santucci, presidente della Jaguar Land Rover Italia – è fortemente impegnato nella transizione verso le tecnologie elettrificate. Vogliamo mettere i nostri clienti di oggi e di domani in condizione di scegliere in modo completamente informato”. Gli fa eco Geronimo La Russa, presidente di Aci Milano: “La diffusione delle conoscenze nel campo della mobilità è uno degli scopi primari dell’Aci. Il progetto E-ducation di Jaguar Land Rover va nella giusta direzione di una diffusa consapevolezza relativamente alle nuove tecnologie a zero emissioni”. Il progetto E-ducation partirà dalle concessionarie Jaguar Land Rover dell’area lombarda, per poi raggiungere il resto della penisola.

Articolo precedenteLe tecnologie che ci aiutano a dormire meglio
Articolo successivoPerché bisogna togliere le scarpe in casa
Marco Lombardi
Ti ringrazio per averci visitato, mi chiamo Marco e sono un esperto di sicurezza digitale, tecnologia e socialità. Commenta l'articolo, ti risponderò a breve.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui